Pd e M5s: ricordarsi la differenza tra un compromesso storico e uno stoico

Reporter:

Giuseppe De Filippi

4

16/10/2019

Al direttore - Zingaretti vuole un partito nuovo, lo vuole diverso e non vuole delegare tutto al capo del Pd. Dal congresso di Italia viva è tutto. Giuseppe De Filippi Tempo fa abbiamo scritto sul Foglio che sarebbe stato un errore, per il Pd, trasformare un compromesso stoico, fatto momentaneamente per contenere, in un compromesso storico, fatto strutturalmente per rimanere. Ieri il Pd, con Nicola Zingaretti, ha detto che non bisogna illudersi: “Non si può governare insieme avendo come unico...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.