La voce del padre

7

11/10/2019

E’ banale, ma esattamente come per un titolo nobiliare figli si nasce e padri semmai si diventa. E figli lo si resta anche quando del rapporto con i genitori resta solo “la trama che ci lega, nel futuro che intravedevamo e nella storia che abbiamo effettivamente accumulato”. Figli si resta dunque anche con l’immaginazione che è una cosa molto più concretamente sensibile di quanto di solito venga percepita. L’immaginazione tra le altre cose è anche il superpotere dominato con abilità...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.