Extra provocante

2

09/10/2019

C orreva l’anno 2011. Alla Festa di Roma (allora Festival, per chi tiene alla nomenclatura) arrivò “Hysteria” di Tanya Wexler, una romantica commedia sull’invenzione del vibratore. In sintesi: i dottori vittoriani erano stanchi di curare manualmente le pazienti isteriche che arrivavano in sala d’attesa irritabili e malinconiche, e dopo il trattamento ripartivano con la faccia da “voglio anch’io quel che ha ordinato la signora”. Fu così che Joseph Mortimer Granville inventò il suo prototipo vibrante, battezzandolo “Martello di Granville”. Per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.