L’altro lato del carcere

Reporter:

David Allegranti

1

08/10/2019

Roma. Nino Di Matteo, pubblico ministero della Direzione nazionale antimafia e antiterrorismo, è sconcertato e lo dice al Fatto quotidiano: “L’unica vera preoccupazione per i mafiosi è l’ergastolo, inteso come effettiva reclusione senza alcuna possibilità di accedere ai benefici”. Stessa linea di Alfonso Bonafede, ministro della Giustizia, che è preoccupatissimo e lo dichiara alle agenzie, e Nicola Morra, presidente della commissione Antimafia, che è allarmato e lo racconta su Facebook. Insomma, tutto il meglio del giustizialismo all’italiana mette in guardia...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.