A che serve la politica estera europea? A niente, se si accontenta di mediare

Reporter:

David Carretta

3

08/10/2019

Bruxelles. Nel mondo di oggi “se non agiamo insieme, l’Europa diventerà irrilevante”, ha detto ieri Josep Borrell, il ministro degli Esteri spagnolo scelto come successore di Federica Mogherini per il posto di Alto rappresentante per la politica estera dell’Unione europea. “L’Ue deve imparare a usare il linguaggio della potenza”: l’Europa “deve posizionarsi nello scontro tra Stati Uniti e Cina” evitando “di rimanere schiacciata tra i due”, ha spiegato Borrell nell’audizione di conferma all’Europarlamento. Ursula von der Leyen ha scelto di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.