La lettera beffarda al made in Italy

Caro Di Maio, difendere le agro-eccellenze dai dazi vuol dire ratificare il Ceta

3

04/10/2019

E’una lettera che suona beffarda quella inviata dal ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, alle imprese italiane dell’agroalimentare e dell’abbigliamento colpite dai dazi americani. “Comprendo bene le preoccupazioni di tutto il settore – dice Di Maio – difenderemo con tutte le nostre forze le imprese italiane”, ha scritto mettendosi al servizio delle aziende che “creano valore in Italia esportando in tutto il mondo le eccellenze del made in Italy” da neo responsabile per il commercio Estero. Il servizio reso in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.