Francia, Germania e Italia. Un asse tra le imprese per un nuovo Patto di stabilità

L’idea del n°1 di Confindustria

1

04/10/2019

Al direttore - Il momento che stiamo vivendo invita ad assumere scelte coraggiose, quantitativamente rilevanti, incisive. In un mondo caratterizzato dalla centralità della questione industriale – con gli Stati Uniti decisi a difendere con i dazi l’industria nazionale e la Cina impegnata a conquistare i mercati internazionali con una manifattura di sempre migliore qualità –, l’Italia si trova a fare i conti con il rallentamento dell’economia tedesca, il calo degli ordini registrato al nord e la recessione che attanaglia il...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.