Le irriformabili finanze vaticane

Annunci tanti, risultati pochi. Neanche Francesco è riuscito nel miracolo

3

03/10/2019

Se fosse stato per Papa Francesco, lo Ior sarebbe stato chiuso e il suo austero torrione trasformato in una sala mensa per i poveri affidata elle cure del cardinale elemosiniere. Ci ha pensato eccome, all’inizio del pontificato, l’ha detto lui stesso. Poi ha capito che non si poteva fare – non pochi cardinali gli hanno suggerito prudenza – e ha ingaggiato una battaglia in nome della trasparenza: nuovi vertici per la cosiddetta “banca” vaticana, nuovi organismi (la segreteria per l’Economia),...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.