Genova come metafora

Salvatore Merlo

Reporter:

Salvatore Merlo

1

02/10/2019

D eve essere un messaggio per tutta l’Italia: facciamo le opere”, dice Marco Bucci, il sindaco di Genova, mentre i primi cinquanta metri di acciaio del ponte disegnato da Renzo Piano vengono poggiati sui piloni, a quaranta metri d’altezza, lì dove il 14 agosto dell’anno scorso l’Italia scoprì la decrepita fragilità delle sue infrastrutture. E allora mentre Giuseppe Conte si attorciglia con ampollosa genericità nelle parole, “manutenzione”, “caducazione”, “rinascita”, ecco che invece il sindaco, lui che incarna un’antropologia riservata, molto...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.