Renzi tra Di Maio e il Pd

1

01/10/2019

Roma. Mentre il Pd apparentemente si grillizza in preda a una sindrome mimetica, Matteo Renzi, che sente di avere l’acqua per l’orto, si abbandona a un ludico paradosso. E allora critica gli ex compagni di partito che gli paiono grillizzati e contemporaneamente però recupera un vecchio e mai del tutto sopito rapporto con Luigi Di Maio, avversario e connivente. “Ho telefonato a Luigi”, raccontava ieri Renzi ai suoi parlamentari. “Il Pd voleva aumentare l’Iva, ma li abbiamo fermati”. E così,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.