Tutte le tasse di Fioramonti, tra inefficacia e iniquità

Da quelle su merendine e voli si ricavano pochi soldi (pagati dai poveri), che non eviteranno le dimissioni del ministro

3

27/09/2019

I l governo ha mostrato in pochi giorni una fascinazione per un sempreverde dell’intervento in politica economica: le tasse. Che si tratti di finanziare nuova spesa – Fioramonti già minaccia dimissioni entro dicembre se non si troveranno 3 miliardi per l’istruzione – o di correggere comportamenti giudicati dannosi – merendine e viaggi aerei – la risposta è sempre quella: tasse, gabelle, imposte. Spesa per istruzione e interventi per la salute dei cittadini: chi avrebbe niente in contrario? Anche assumendo che...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.