Sui migranti non è ancora “solidarietà Ue”

L’accordo di Malta sulle quote è un passo avanti, ma non chiamatelo successo

3

24/09/2019

E’ ancora troppo presto per chiamarla “solidarietà europea”, ma il summit di ieri a Malta ha dato vita a una inedita volontà politica europea in tema di accoglienza dei migranti. Il nuovo corso si basa su un modus operandi molto in voga in questi anni di Commissione Juncker, quello dell’Europa a doppia velocità, in cui i paesi più volenterosi si adoperano per cooperare fra loro in modo più deciso rispetto agli altri, che decidono di restare indietro. E così, al...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.