Serve un po’ d’amore per cucire la società sfilacciata L’individualismo ci ha lasciati soli, ma non è tempo per il funerale della solidarietà. Appunti di un’intellettuale per recuperare la fraternité tradita

8

24/09/2019

Fedele alla vocazione di scavare nel provvisorio alla ricerca del definitivo, il “Pensiero dominante” pubblica qui una parte dell’intervento che la sociologa inglese Margaret Archer pronuncerà venerdì al convengo della fondazione De Gasperi dal titolo: “Pensare cristianamente la nostra società”. Esponente della tradizione del “realismo critico” e autorità di fama mondiale nel dibattito sociologico, Archer ha insegnato per la maggior parte della sua carriera alla University of Warwick, in Inghilterra, ed è stata anche docente all’Ecole Polytechnique Fédérale di Losanna....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.