Il senso di colpa dell’Europa

Dai migranti al cambiamento climatico, espiamo con un ingenuo moralismo il nostro passato. Su Quillette, Pascal Bruckner spiega cosa sta succedendo

7

23/09/2019

E’ facile scordare che l’Europa moderna è nata non in un momento di euforia collettiva, ma in una situazione drammatica, a conclusione dell’esperimento nazista. A differenza di America e Unione sovietica, dopo la Seconda guerra mondiale l’Europa non ha potuto dimenticare quel capitolo nero della storia. E proprio per mettersi a riparo da un eventuale ritorno dell’estrema destra al potere, il Vecchio continente ha partorito l’Unione europea, un’organizzazione che privilegia i valori morali rispetto alla Realpolitik. Si è deciso di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.