Giulia e Delio

2

20/09/2019

Delio Tessa, milanese, è stato uno dei più grandi poeti italiani del Novecento, ignorato con “vergogna”, scrisse Pier Vincenzo Mengaldo introducendo un Meridiano, che per Tessa sapeva di riparatorio, sui Poeti italiani del ’900. Ignorato non perché la sua lingua, la sua lingua musicale fino all’onomatopea, ma tagliente e ruvida e aspra, quando voleva, come le macchine rugginose della Città Industriale, fosse, appunto, il milanese. Prevalentemente. Ignorato soprattutto perché, quando morì più o meno povero in canna come era vissuto,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.