In America la disoccupazione è minima ma i sindacati crescono. Il caso Gm

3

17/09/2019

Roma. Ieri 50 mila operai della casa automobilistica americana General Motors hanno partecipato a uno sciopero dopo che sono saltati i negoziati tra il sindacato United Automobile Workers e l’azienda per il rinnovo dei contratti. Il sindacato chiede un aumento dei salari, la riattivazione degli impianti inattivi e la riduzione della forbice tra la retribuzione dei lavoratori più anziani e i nuovi assunti. Era dal 2007 che i lavoratori della General Motors non scioperavano. La movimentazione del 16 settembre arriva...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.