L’eredità stagnante

Perché sono i giovani a masticare i frutti amari del governo gialloverde

3

13/09/2019

Il lavoro cresce e la disoccupazione cala”. Sembrerebbe esserci una verità lapalissiana dietro ai dati sull’occupazione nel secondo trimestre 2019 diffusi ieri dall’Istat. E per la propaganda del M5s è ovviamente così. Il tasso di disoccupazione scende al 9,9 per cento (meno 0,4 rispetto ai tre mesi precedenti), il numero di persone occupate cresce di 130 mila unità. In altri tempi Luigi Di Maio si sarebbe affacciato al balcone di Palazzo Chigi. Nell’èra delle parole miti i grillini si affidano...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.