Andrea's Version

1

13/09/2019

Il 17 si voterà e tra quattro giorni si saprà tutto. Certo che è uno strano paese, Israele. I suoi vicini aspettano serenamente il risultato della partita, l’Iran non muove foglia, perdura tutt’intorno al piccolo stato un civilissimo spirito sportivo, qualche drone armato da Gaza, un paio di coltellate alla cieca sui civili ebrei, ma non molte di più, qualche bomba sui kibbutz meridionali, una manata di migliaia di missili accumulati da Hezbollah sopra il confine nord, poi certo, ti...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.