cerca

Fiducia e rassegnazione

10 Settembre 2019 alle 23:09

Roma. E’ il giorno della rassegnazione, per la Lega. E della normalizzazione, per il governo del Bisconte che incassa la fiducia definitiva al Senato. Matteo Salvini parla un po’ sotto tono in un’Aula in cui stancamente ciascuno recita il ruolo suo. E allora tra la nuova maggioranza e la nuova opposizione ci si scambiano applausi e pernacchie, mentre tutt’intorno al grande capo, nei corridoi, al ristorante, ecco che i leghisti continuano a tornare sullo stesso argomento, la crisi, come la...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

11/09/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi