cerca

Effetto mitezza di governo. Adesso anche il trash preferisce la censura

10 Settembre 2019 alle 23:09

Roma. Beati i miti, perché erediteranno la terra e parleranno la stessa lingua del governo che, ha detto ieri il premier Giuseppe Conte, “sarà una lingua mite”. La tenuità del giallorosso colora delle migliori intenzioni il futuro del bis, e chiama alla conformità di tono, quindi alla moderazione (propria e altrui), anche certuni insospettabili al di là del bene e del male, al di sopra di ogni trash. Fedeli alla linea del garbo, che secondo Virginia Saba, assistente parlamentare e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

2

11/09/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi