cerca

Il termine dello Stato

9 Settembre 2019 alle 23:09

Per completare il “giro d’orizzonte” sulle istituzioni, passiamo alla burocrazia. Quale è il giudizio corrente sulla burocrazia italiana? Comincio dall’inizio della storia repubblicana. Egidio Ortona, in “Anni di America. I. La ricostruzione 1944-1951”, Bologna il Mulino, 1984, pp. 5 e 358, segnalava l’“inadeguatezza della burocrazia” nell’immediato secondo Dopoguerra. Emilio Sereni, messo a capo di un ministero, quello dell’assistenza postbellica, di natura particolare, perché non nato come organismo burocratico, definì la relativa burocrazia “inesperta e incontrollata” (E. Sereni, “Diario (1946-1952)”, Roma,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

10/09/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi