Storia segreta del capitombolo politico di Salvini

8

09/09/2019

La prima data è quella del 18 luglio: Giancarlo Giorgetti, allora sottosegretario alla presidenza del Consiglio, sale al Quirinale e nel comunicare al presidente della Repubblica la sua intenzione di non accettare l’incarico di commissario europeo che il governo gli avrebbe voluto dare chiede e riceve dal capo dello stato una garanzia rispetto a uno scenario futuro: le possibili elezioni anticipate. Sergio Mattarella lascia intendere a Giancarlo Giorgetti che le elezioni non avrebbero rappresentato un tabù per il Quirinale e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.