L’insostenibile leggerezza della spesa

Il Conte bis fa esplicita professione di europeismo. Bene. Ma per attivare “una politica economica espansiva” la parola d’ordine sembra essere “spendere”, senza risolvere la questione cruciale: dove prendere i soldi? Analisi del (vago) programma di governo

5

09/09/2019

Il Programma del governo Conte bis si articola in 29 punti, disposti senza un ordine particolare e scritti in un italiano rugginoso. Lo si può leggere in due modi: concentrarsi su quel che dice, oppure enfatizzare quello che non c’è. E’ proprio nelle lacune – volute – che stanno sia gli aspetti più incoraggianti (la scomparsa di ogni pulsione anti-Ue), sia quelli più preoccupanti (l’apparente incoscienza con cui la nuova maggioranza si accinge a varare la legge di Bilancio per...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.