La svolta anti sovranista dell’Italia cambia gli equilibri del G3 europeo

Rischi ridotti per Fitch

Reporter:

Stefano Cingolani

1

06/09/2019

L a designazione di Paolo Gentiloni a commissario europeo chiude il cerchio. Passiamo così dal governo più euroscettico della storia d’Italia a un governo che sull’Unione europea punta le sue carte migliori, da laboratorio del populismo trionfante alla riscossa del manifesto di Ventotene. Evidente l’ispirazione, se non la moral suasion, del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ma lo strumento di questo ritorno alla vocazione europea è il Partito democratico che ha chiesto e ottenuto tre posizioni chiave: all’Economia Roberto Gualtieri...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.