C’è un giovane a Budapest con un piano per deorbanizzare l’Ungheria

Reporter:

Micol Flammini

3

06/09/2019

Roma. Battere Viktor Orbán, che governa l’Ungheria da tre mandati consecutivi e che alle elezioni europee di maggio ha ottenuto il 52 per cento dei voti, è una sfida che in pochi hanno accettato. Eppure qualcuno crede possa essere più facile del previsto. Non ovunque, non nelle periferie, non nelle province o nei paesini, ma a Budapest, nella capitale che lo scorso anno protestava contro la “legge schiavitù”, la riforma approvata dal Parlamento per lasciare liberi i datori di lavoro...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.