Aria di protesta

1

03/09/2019

Milano. Dopo i mesi della zombie-Brexit scanditi dall’inevitabilità di un’uscita dall’Unione europea e da un’enorme rassegnazione, il Regno Unito si è svegliato pieno di ribellione. Si ribellano i cittadini, che scendono a migliaia in piazza per protestare contro il premier, Boris Johnson, che vuole sospendere i lavori parlamentari a partire dalla prossima settimana per prevenire eventuali ostacoli alla Brexit entro il 31 ottobre. Si ribellano i parlamentari conservatori e l’opposizione che non accettano l’imposizione del premier di una Brexit senza...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.