cerca

Sei notti senza fine

28 Agosto 2019 alle 23:10

Sei notti senza fine

Io e altri cinque matti, internati come me nella stanza di un ospedale psichiatrico. Dall’alba al tramonto, è la paura che ha organizzato questo nostro terribile viaggio

I l viaggio non comincia con una partenza, ma con un risveglio. Dentro un corpo che non risponde ai comandi, è la sedazione massiccia, ma spiegarsi la ragione non cambia la sostanza: per minuti eterni le mie mani appartengono a un altro, che non le muove, anche la voce non vuole rispondere. E dire che io vorrei urlare, perché il viaggio è cominciato con un risveglio che puzza di bruciato. A bruciare sono i miei capelli. Un tipo, gli occhi...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

8

29/08/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi