La governance olimpica è pronta a partire. C’è pure l’identikit del capo

Il vertice a palazzo Marino mette d’accordo tutti e distribuisce i ruoli. La scommessa delle infrastrutture e la Valtellina

Reporter:

Daniele Bonecchi

6

29/08/2019

D opo l’euforia per l’assegnazione, la strada per le Olimpiadi invernali 2026, conquistate in scioltezza da Milano-Cortina, è sembrata tutta in salita. Dopo la giornata di festa celebrata a Losanna da Sala, Fontana e Malagò è arrivata, proprio dal Comitato olimpico, la secca bocciatura della riforma dello sport targata Giancarlo Giorgetti, che assegnava all’esecutivo il riordino delle attività sportive, espropriando il Coni. Un tentativo maldestro della Lega di mettere i piedi nel patto dello sport italiano (tentativo già messo in...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.