cerca

Guerra dell’oppiaceo

27 Agosto 2019 alle 23:09

L unedì un giudice dell’Oklahoma ha condannato la Johnson & Johnson per aver sistematicamente mentito, attraverso messaggi commerciali altamente fuorvianti, sui reali effetti degli oppiacei che commercializzava o che contribuiva a produrre con le piantagioni che gestisce in Tasmania. Nelle motivazioni, il giudice Thad Balkman ha scritto che le “pericolose” campagne di marketing della multinazionale “hanno causato tassi di dipendenza esponenzialmente crescenti e morti da overdose” e ha disposto un risarcimento da 572 milioni di dollari. In Oklahoma, stato con...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

28/08/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi