Le risibili disavventure del terzismo

Maurizio Crippa

Reporter:

Maurizio Crippa

1

20/08/2019

C i fu un tempo il cui si chiamarono terzismo alcune smanie da villeggiatura di una élite liberale, o ex post, o quant’altro, che pontificava dai giornali (segnatamente da un giornale) nell’epoca del berlusconismo già declinante. Erano gli editorialisti anteveggenti che già presagivano come sarebbe andata a finire, indisponibili a schierarsi (di qua) col Cav. e con il suo imbolsito liberalismo alla brianzola, e però nemmeno di là: dove comandava la banda della sinistra bacchettona e manettona. L’Italia già affondava,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.