Se la recessione arriva a Berlino toccherà rimediare alla Bce

3

15/08/2019

Roma. Il calo del pil tedesco nel secondo trimestre e il forte calo della produzione industriale della zona euro a giugno sono ulteriori prove della gravità del rallentamento dell’economia europea. Uno scenario globale in peggioramento e cupi sondaggi aziendali suggeriscono che la situazione non migliorerà entro la fine dell’anno. La contrazione dello 0,1 per cento del pil tedesco nel secondo trimestre ha seguito la contrazione della produzione industriale del 5,2 per cento circa a giugno rispetto allo stesso mese dell’anno...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.