Che fine ha fatto la critica?

Lo stroncatore letterario rischia di scomparire come la tigre della Tasmania. Ma nel paese dell’uno vale uno e dell’indifferenziato ne avremmo più bisogno che mai

8

15/08/2019

P er Mark sono stati i caratteri di stampa “troppo piccoli” (però “niente da dire sul romanzo in se stesso, che è un capolavoro”). Per Non sono Maggherita (sic) è stato il desiderio di “aggiungere un libro di questo colore alla mia collezione” a fomentare la curiosità verso un autore “che tanti reputano bravissimo” (ma quando, vinta dal tedio, ha chiuso il volume, s’è annoiata anche a leggerne il finale su Wikipedia). Entrambi su Amazon hanno licenziato l’opera con una...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.