Perché Buenos Aires è il teatro dei fallimenti del Fondo monetario

3

14/08/2019

Roma. “L’inflazione è destinata a scendere nei prossimi mesi mentre lo stato dei conti e del debito estero è in costante miglioramento. E si sono moltiplicati i segnali positivi nel secondo trimestre”. Questo scriveva David Lipton, direttore operativo del Fondo monetario internazionale, per illustrare l’andamento dell’economia dell’Argentina in un nota datata 5 luglio. Al contrario, 40 giorni dopo Buenos Aires torna ad essere la spina più dolorosa del Fmi, tanto più drammatica perché la crisi ha colto di sorpresa non...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.