Il ritorno dell’Argentina peronista fa temere un altro default

Reporter:

Mariarosaria Marchesano

3

14/08/2019

Milano. In genere gli investitori annusano con un certo anticipo i rivolgimenti politici. In Argentina, però, sono stati colti di sorpresa, complici i sondaggi recenti che davano l’attuale presidente Mauricio Macri indietro solo di pochi punti rispetto al rivale Alberto Fernández nella corsa alle primarie per le presidenziali del 27 ottobre. La sorpresa di scoprire, invece, che Macri, l’uomo della destra liberale che piace ai mercati, è stato sconfitto con un distacco di ben 15 punti da un leader populista-peronista...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.