Gli italiani di Leopardi, che non cambiano e si perseguitano scambievolmente

2

14/08/2019

A ppena unificata l’Italia, qualcuno disse che ora bisognava “fare gli italiani”. In realtà erano già stati fatti in molti secoli di storia e non sarebbero mai cambiati. Così i nostri discorsi di autocoscienza nazionale, le ricriminazioni sui nostri guai politici, sulle nostre varie decadenze remote e recenti, i tratti fondamentali del nostro carattere nazionale e della nostra specifica socialità, non avrebbero mai avuto fine. Per questo, nell’ultimo quarto di secolo sono state pubblicate così spesso diverse edizioni del “Discorso...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.