Sangue a Hong Kong

1

13/08/2019

Roma. Ieri nella terza conferenza stampa dall’inizio delle proteste a Hong Kong, dieci settimane fa, il portavoce dell’ufficio per gli affari di Macao e Hong Kong del governo di Pechino Yang Guang ha alzato ancora i toni: “Gli estremisti stanno usando tattiche estremamente pericolose per attaccare la polizia. I primi segnali di atti di terrorismo cominciano a venire fuori”. Yang ha poi aggiunto che certe violenze “vanno punite senza clemenza, senza pietà”. La strategia del governo centrale di Pechino è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.