L’irresistibile complotto su Epstein, ammazzato per proteggere tutti gli altri

Mattia Ferraresi

Reporter:

Mattia Ferraresi

2

13/08/2019

Roma. Il romanziere cinico e complottista che è in ognuno di noi osserva il suicidio di Jeffrey Epstein e pensa a quanti potenti si sono asciugati la fronte quando la notizia li ha raggiunti. Fantastica su quanti nomi, quante connessioni, quanti coinvolgimenti, quanti segreti indicibili sono rimasti per sempre chiusi nella sua testa, rimasta senza vita sabato, quando i secondini lo hanno trovato morto nella sua cella, all’interno di un’unità speciale del Metropolitan Correctional Center. L’autopsia, svolta alla presenza protocollare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.