cerca

La manovra sovranista dà già i numeri

12 Agosto 2019 alle 23:10

I conti di Borghi non tornano. Il voto e i soldi impossibili da trovare

La Lega è un mostro bifronte. Con una faccia si presenta come rappresentante del mondo produttivo, della crescita, del buon governo e della prudente amministrazione negli enti locali. Con l’altra ricorda il ribellismo, le battaglie anti euro, lo sfascio dei conti pubblici, i minibot e – con questa frettolosa e immotivata crisi di governo (visto che aveva incassato due voti favorevoli su decreto sicurezza e Tav) – la fuga dalla responsabilità. Qual è quella prevalente? Per farsi un’idea, bisogna guardare...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

3

13/08/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi