La bestia umana

2

13/08/2019

C’ è una pièce occulta, un piccolo gioiello drammaturgico nel cuore di “Niente resurrezioni, per favore”, breve e amarissimo romanzo di Fred Uhlman che compie i suoi quaranta gloriosi anni e racconta la storia dolentissima di Simon Elsas, pittore ebreo di Stoccarda, che ritorna nella sua città amata dagli Stati Uniti dove era riparato durante la Seconda Guerra mondiale per sfuggire agli aguzzini nazisti. Amata, sì, eppure è chiaro che qualcosa non va fin dal primo momento: quel presago senso...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.