Lode alla madre putativa di migliaia di bambini

4

12/08/2019

Si sarebbe messa davanti al carro armato della legge, se la legge fosse stata punitiva, precisamente come lo studente della Tian An Men tanti anni fa. Però detestava l’aborto come complemento facile di una cultura sociale di espulsione e rimozione della maternità e della natalità. Considerava il concepito come un fatto, non come un grumo inerte di materia. E pensava che la concezione era un atto d’amore a due comprese le conseguenze dell’amore. Dunque si dava da fare. Parlava, riceveva,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.