La crisi arriva dall’america

Scelte ondivaghe, dossier critici: Roma più lontana da Washington. Controproducenti anche gli “ismi” comuni

8

09/08/2019

N el mondo bipolare, prima della caduta del Muro di Berlino, una media potenza come l’Italia aveva una  sua collocazione concordata, godeva della protezione Usa e Nato e si ritagliava un posto confortevole in Europa. Era uno schema in apparenza estremamente conflittuale, ma in realtà caratterizzato da una grande stabilità geopolitica che consentiva anche ad attori non di estremo rilievo sullo scacchiere internazionale di giocare un ruolo significativo e di godere di “rendite di posizione” da parte dell’alleato – e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.