Viva le principesse ribelli

La moglie dello sceicco di Dubai è più attiva e attivista del #MeToo

3

01/08/2019

Meno male che i femminismi sono tanti, milioni di milioni, e che non tutti discettano su cosa sia abuso e cosa no, su come disintossicare e rieducare i maschi, su chi epurare e chi santificare. E ci sono femministe che non si professano femministe e però fanno più di molte manifestazioni di Non una di meno. Un esempio? La principessa Haya bint al Hussein, stupenda cavallerizza e figlia dell’ex re di Giordania Hussein e moglie (una delle sei) dell’emiro di...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.