Giovani ebrei nella vecchia Europa

I dèmoni dell’antisemitismo colpiscono duro le nuove generazioni

3

30/07/2019

L’ultimo rapporto dell’Unione europea sull’antisemitismo inizia con un avvertimento. “E’ una lettura cupa”, scrive Michael O’Flaherty, direttore dell’Agenzia dell’Unione europea per i diritti fondamentali, nella prefazione. Concentrandosi sugli ebrei più giovani, di età compresa tra 16 e 34 anni, il rapporto presenta le loro percezioni sull’entità dell’antisemitismo nei rispettivi paesi. Il rapporto sottolinea che “i giovani ebrei europei sono considerevolmente più esposti all’antisemitismo dei più anziani”. Il 45 per cento di loro afferma di essere stato vittima di almeno un...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.