Cacciar via i barbari, con il sacrificio del Pd

Scomporre per ricomporre. Angelo Panebianco spiega perché c’è da augurarsi che il Partito democratico si spacchi in due e lo stesso accada a Forza Italia. L’idea di una nuova forza centrista alternativa ai grilloleghisti. Intervista

5

29/07/2019

L’idea non l’ha cambiata neppure lui, anzi. “Scacciarli, si deve. Non vedo altra via. Un anno dopo ne sono ancora più convinto”, dice categorico Angelo Panebianco, al quale già nell’agosto del 2018 l’ipotesi di “romanizzare i barbari” proposta da Giovanni Orsina non era affatto piaciuta. E se lo storico romano Orsina continua a sperare nell’incivilirsi progressivo dei forestieri arrivati nell’Urbe, il bolognese Panebianco, saggista e politologo, ribadisce che coi barbari non si può e non si deve scendere a patti....

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.