Per Malacalza è finito il tempo dell’ambiguità su “che fare” con Carige

Reporter:

Mariarosaria Marchesano

3

26/07/2019

Milano. “Dovremo riscrivere il menu della mensa a base di polenta e canederli”: la battuta circola come propiziatoria negli uffici genovesi di Banca Carige nelle ore in cui le probabilità che il socio di controllo diventi un gruppo di credito cooperativo del Trentino Alto Adige sono molto aumentate. Si fa presto ad affezionarsi all’idea di un nuovo padrone se per tanti mesi si è temuto il peggio. La prospettiva di una soluzione privata per il salvataggio di Carige diventa possibile...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.