Le cinquanta sfumature del (non) dialogo con i Cinque stelle

Da “senza di me” alle riserve della Repubblica. Tutti quelli che nel Pd vogliono o non vogliono avere a che fare con i grillini

Reporter:

David Allegranti

3

19/07/2019

Roma. Le cenciate fra Lega e Cinque stelle sfiorano quotidiani livelli parossistici, e tale è l’esagerazione che viene da chiedersi dove sia il bluff e dove la realtà delle cose. Ieri Matteo Salvini ha agitato pubblicamente lo spettro del voto anticipato (ma, e questo vale per tutti i politici, un conto è quello che si dice e un conto è quello che si pensa): “Non vedo governi diversi da questo. Se i no prevalgono sui sì allora la via è...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.