cerca

Così il mondo conservatore americano cerca una legittimità a “send her back”

18 Luglio 2019 alle 23:09

Così il mondo conservatore americano cerca una legittimità a “send her back”

La nostalgia per Reagan

Roma. “Send her back”, mandatela a casa sua, cantava la folla, “send her back”, le ultime tre parole che danno il ritmo al trumpismo, dopo il “lock her up” degli inizi, rivolto a Hillary Clinton (imprigionatela), e il grande classico, “build the wall”, fate il muro, il mantra per tutte le stagioni. “Send her back” è stata la risposta del pubblico che si è ritrovato mercoledì sera all’East Carolina University di Greenwall quando il presidente americano, Donald Trump, ha detto,...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

19/07/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi