L’inganno del prosecco

Camillo Langone

Reporter:

Camillo Langone

1

09/07/2019

I l prosecco smentisce Platone: non è vero che kalòs kai agathòs, che il bello corrisponde al buono. Visto che le vigne del prosecco ormai targato Unesco sono davvero belle mentre il vino che vi si produce davvero non è buono. Purtroppo (dico purtroppo perché amo Conegliano, città di grandi pittori e belle donne) la mia è un’affermazione facilmente dimostrabile: il prosecco è la base dello spritz e lo spritz è nato per correggere vini scadenti. Qualcuno si è mai...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.