La letteratura italiana, così figlia delle traduzioni e così straniera a se stessa

2

09/07/2019

P rendo come occasione e pretesto l’uscita del libro di Michele Sisto Traiettorie. Studi sulla letteratura tradotta in Italia (Quodlibet, pp. 317, euro 22) per fare qualche considerazione personale e autobiografica sul tema. Si sa (ma ci si riflette poco) che soprattutto nel Novecento, e in particolare nella sua seconda metà, la letteratura italiana è stata italiana solo in parte e la formazione di studiosi, scrittori e critici ha avuto come fondamenta soprattutto autori e libri tradotti. Il rapporto reciproco...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.