cerca

Gli arrabbiati tedeschi

4 Luglio 2019 alle 23:09

Milano. Angela Merkel sapeva fin dall’inizio che il suo passo doppio in Europa con Emmanuel Macron le avrebbe causato dei guai a Berlino: aveva così scelto fin da subito di non votare a favore della candidata alla presidenza della Commissione europea, Ursula von der Leyen, che pure è una conservatrice tedesca a lei molto grata e fedele. Il suo, aveva detto la cancelliera tedesca, era un sostegno personale. La solita ipocrisia merkeliana, hanno sibilato gli arrabbiati, che sono tantissimi e...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

1

05/07/2019

Articolo Successivo

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi